Come si apre un’ostrica senza il guanto?

Per aprire le ostriche occorre uno speciale coltellino a lama corta e tozza o, in mancanza, un coltellino corto e a lama larga. Ma poiché l’operazione può essere pericolosa, bisogna avvolgere l’ostrica in un telo piegato in 4 o posarla su un guanto da forno per evitare di ferirsi se dovesse sfuggire il coltello.

Mettete la valva piatta verso l’alto, introducete la punta del coltellino in corrispondenza della cerniera (che verrà a trovarsi verso di voi) e ruotando la lama prima a destra, poi a sinistra aprite le valve.

Introducete la lama del coltellino rasente la valva piatta superiore e recidete il muscolo che tiene unite le 2 valve.

Continuate ad allargare le valve fino a staccare quella piatta che eliminerete. Posate la conchiglia con l’ostrica su una superficie e fate scorrere la lama sotto il mollusco per staccarlo dal suo piede. Ora l‘ostrica è pronta da gustare!

Condividi questo post

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Ultime notizie

Red Oyster su La Cucina Italiana

Ostriche & Co. : dove trovare i frutti del mare (più buoni) Questo il titolo dell’articolo pubblicato su La Cucina Italiana a cura

Red Oyster - Ostriche

I mesi con la “R”

Curiosità sulle ostriche: I mesi con la “R” Si è presa l’abitudine di mangiare ostriche solo nei mesi con la “R”, cioè

Scroll to Top