Ode all’ostrica

2018-05-10T13:42:24+00:00Categories: Uncategorized|Tags: , |

Occhio incastonato in un ventre di roccia, convulsione di muscolo assorto in un acido accenno solare, celi il tuo destino sotto un viscido rigonfiamento. Il peso delle tue ciglia truccate è la costola di Adamo perduta nel tempo, ma ai confini di un infame piedino si muove una perla da sputare negli abissi, scettro inconsapevole [...]